Un aiuto per i profughi e le vittime della guerra


Terrasanta.net
Come sappiamo dalle cronache di questi giorni, nella terribile guerra che divampata in Medio Oriente sono pesantemente coinvolti i civili: nella Striscia di Gaza e nel Libano, soprattutto, dove si dispiegano le azioni dell’esercito israeliano in risposta agli attacchi delle milizie di Hamas e dei missili degli Hezbollah. Dal Libano del Sud, mentre scriviamo, è in atto un massiccio esodo di profughi (fonti umanitarie parlano di mezzo milione di persone); nella Striscia di Gaza alla situazione di emarginazione e di povertà si aggiungono le conseguenze della guerra. Mancano medicinali, acqua, cibo e altri beni di prima necessità.
La Custodia di Terra Santa, insieme alla Chiesa locale, si trova in prima linea nel dare assistenza alla popolazione. La presenza dei frati minori in tutto il Medio Oriente toccato dal conflitto, rende ancora più capillare il loro impegno. Attraverso le parrocchie, le associazioni laicali e le reti assistenziali i frati della Custodia sono vicini alla gente a Gaza come a Beirut, a Tiro come ad Haifa.
Da Gerusalemme ci arriva l’invito a non far mancare subito il nostro aiuto, che si trasformerà presto in pane per i più poveri e in sostegno alle famiglie provate dalla guerra.


COME CONTRIBUIRE
Inviare offerte e contributi con la causale
«Emergenza Terra Santa»
sul conto corrente postale n. 28213007
intestato a Delegazione di Terra Santa, via Matteo Boiardo 16, Roma
oppure effettuale bonifico bancario sul conto
DELEGAZIONE DI TERRA SANTA
Banca Carige, ag 11, Roma
cc 155180
abi 06175
cab 05018